Un caso clinico del Dr. Marco Mozzati sui vantaggi dell’uso del PRGF

Utilizzo del PRGF nel carico immediato post-estrattivo in settori estetici: case report

A cura di Marco Mozzati, Giorgia Gallesio, Valentina Arata.

Caso clinico di Marco Mozzati sull'uso del PRGF

L’articolo di Marco Mozzati sull’utilizzo di PRGF

Il carico immediato postestrattivo può essere considerato come una soluzione implantoprotesica affidabile e predicibile, che consente di risolvere sia le problematiche estetiche che funzionali. A questo proposito diversi studi hanno evidenziato come il trattamento precoce dell’alveolo post-estrattivo, in alternativa alla lunga attesa per ottenere una maturazione stabile dei tessuti, sia una tecnica affidabile.

In una pubblicazione Hammerle e collaboratori hanno evidenziato i vantaggi di posizionare l’impianto subito dopo l’estrazione dentaria e della consegna della protesi a breve distanza di tempo. Sicuramente il primo vantaggio di questa metodica consiste nel ridurre ad uno il numero degli interventi chirurgici per il paziente eliminando completamente il periodo di edentulia senza compromettere la predicibilità del risultato.

Per questi motivi il carico immediato nell’alveolo postestrattivo sta diventando una procedura clinica comune anche nel caso di riabilitazione in settore estetico: la sostituzione immediata dell’elemento dentario perso con una protesi in titanio atta a funzionalizzare il tessuto osseo, garantisce una risposta più rapida dei processi di guarigione e una migliore conservazione dei tessuti molli e duri.

Oltre alla funzionalizzazione ossea immediata è possibile utilizzare, durante le fasi chirurgiche, dei modulatori biologici come le piastrine con l’intento di stimolare le fasi riparative e costituire una vera e propria “profilassi strutturale”.

Si tratta di composti autologi ottenuti per centrifugazione e costituiti da una concentrazione piastrinica maggiore di quella fisiologica. Le loro caratteristiche
biologiche risultano fondamentali in quanto stimolano i processi di guarigione accelerando la riparazione tessutale e limitano le complicanze postoperatorie riducendo il sanguinamento, l’edema e il dolore.

Lo scopo di questo case report è dimostrare l’efficacia del PRGF associato al carico immediato postestrattivo di denti singoli in settori estetici, documentando
l’utilità nel colmare i gap tra corticale alveolare vestibolare ed impianto e il raggiungimento di un buon risultato estetico stabile nel tempo.

L’articolo completo può essere visionato e scaricato presso l’archivio del sito Dental Tribune

Leave a reply